Vis-à-vis – confronto e vicinanza in mostra

Inaugurata la sera del 2 Marzo 2016 la mostra collettiva Vis-à-vis all’interno del Palazzo delle Stelline nel cuore di Milano.

Il piccolo spazio dell’Institut français Milano si trova riempito da installazioni e opere di artisti poliedrici e ben differenti tra loro, proprio per celebrare il dicotomico significato attribuito al tanto evocativo vis-à-vis. Una mostra che fa del confronto e della vicinanza tra lo stile degli artisti, il suo punto di forza.

C215, K-Narf, Coquelicot Mafille, Yassine Mekhnache, Andrea Martinucci, Paul de Flers e Isaac Cordal, grafica, fotografia, cucito, graffiti, scultura e videoproiezione. Gli stili sono molteplici, ma, tutti accomunati dal controverso confronto con la società attuale, la commistione di questi punti di vista aiuta a comprendere la rete di relazioni del mondo odierno al di fuori di una prospettiva piatta e bidimensionale.

In aggiunta è stata sviluppata un’applicazione per iOS e Android da utilizzare come guida e per fruire contenuti extra riguardanti la mostra.

2016-03-02 19.22.47
Andrea Martinucci

 

2016-03-02 19.27.23
C215

 

2016-03-02 19.23.12
Isaac Cordal

 

2016-03-02 19.33.10
Isaac Cordal

 

2016-03-02 19.26.23
C215

 

 

 

 

Primo Vanadia

Nato a Palermo, appena finito il liceo si trasferisce a Milano, laureato in comunicazione e pubblicità. Fotografo, content media manager ed aspirante giornalista. Fonda Arte Rivista nel 2014 e The Query nel 2016, qualcosa sta cambiando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *