Il Trono di Spade 6: dove eravamo rimasti?

L’argomento è delicato, sappiamo che i fan de Il Trono di Spade sono molto sensibili, quindi vi avvertiamo, l’articolo potrebbe contenere spoiler se siete indietro con le stagioni, ma anche se considerate spoiler il trailer della prossima stagione (no, non stiamo esagerando più di tanto).

Il 14 giugno 2015 su Sky Atlantic è andata in onda sottotitolata, in contemporanea con gli USA, l’ultima puntata della quinta stagione di Game of Thrones, intitolata Mother’s Mercy. Un episodio storico a livello di trama. I personaggi principali si ritrovano coinvolti in situazioni estremamente difficili e provanti e la puntata si conclude con uno dei più forti cliffhanger della storia della televisione. Ma “Mother’s Mercy” e in generale la quinta stagione fanno la storia anche per un altro motivo: sono gli ultimi episodi ad essere ispirati ai libri di George R.R. Martin. Mentre i lettori aspettano, con scarsissime speranze, l’uscita di The Winds of Winter, il sesto libro delle Cronache del ghiaccio e del fuoco, la serie TV ha raggiunto e superato il materiale scritto da Martin. Ma le regole televisive sono diverse da quelle editoriali, lo spettacolo deve continuare. Da qui in poi si entra in un territorio nuovo e inesplorato, la storia sarà originale ed esclusivamente opera dei due showrunner David Benioff e D.B. Weiss. Nessuno sa cosa aspettarsi, nemmeno il #LettoreRompicoglioni, che ora non potrà più lamentarsi sui social delle differenze con i libri e che per questo prevediamo entrerà in una profonda crisi esistenziale (anche se siamo sicuri che troverà altro di cui lamentarsi).

73e277f70f633f433ab947528fbb9fa3263727c3bdd15de8cec3e4df6ed3dc26918f7ebc25dce97f0cba4fe459a40065

Come dicevamo, a giugno scorso il decimo episodio della quinta stagione è terminato con un enorme cliffhanger, i fan sono sopravvissuti a fatica, ma dopo 10 mesi di lunga e penosa sofferenza l’attesa è quasi terminata. Mancano due sole settimane alla 6×01, che andrà in onda il 24 aprile 2016.

Ma dove eravamo rimasti?

Approdo del Re è nelle mani dell’Alto Passero e del Credo Militante. Cersei, dopo la Marcia della Vergogna, si prepara alla vendetta, con l’aiuto di Maestro Qyburn e del redivivo Gregor Clegane. Jaime, sta tornando da Dorne riportando con sé la nipote Myrcella Baratheon. Poco dopo essere salpati confessa alla ragazza di essere suo padre, oltre che suo zio, ma proprio mentre i due si abbracciano la ragazza si accascia, morente, avvelenata da Ellaria Sand.

rs_1024x759-160211124554-1024.game-of-thrones-season-6-5.ch.021116

A Meereen, dopo l’attacco dei Figli dell’Arpia, Daenerys è fuggita a cavallo di Drogon. Tyrion, Jorah e Daario Naharis, insieme a Missandei e Verme Grigio, decidono le loro mosse per ritrovare la Khaleesi e governare la città in sua assenza. Riceveranno l’aiuto inaspettato di Varys, che è finalmente riuscito a giungere a Meereen. Daenerys, mentre cerca di far volare ancora Drogon, stremato dalle ferite, si ritrova circondata da un enorme khalasar Dothraki.

Arya Stark, a Bravoos, sconta con la cecità la sua pena per aver infranto le regole del Dio dai Mille Volti.

Re Stannis ha perso la battaglia contro i Bolton a Grande Inverno. Sulla sua strada trova Brienne, che lo condanna a morte per l’omicidio del fratello Renly. Nel frattempo Sansa scappa da Grande Inverno e da Ramsay Bolton insieme a Theon Greyjoy, che sembra aver ritrovato se stesso.

gots602

Melisandre, compreso di avere sempre frainteso i messaggi tra le fiamme del Dio Rosso, abbandona Stannis e si reca al Castello Nero alla Barriera. Qui, il Lord Comandante dei Guardiani della Notte Jon Snow viene tradito dai suoi confratelli, che lo accoltellano a morte, lasciandolo sanguinante ed esanime nella neve.

Questo è in breve quello che è successo in “Mother’s Mercy”. I destini di molti personaggi sono incerti: Stannis verrà davvero ucciso da Brienne? Che ne sarà di Daenerys? Quanto duramente la farà pagare Cersei all’Alto Passero? Ma la domanda che più ci ha assillato in questo ultimo anno è: Jon Snow è definitivamente morto?

1455530653_game-of-thrones-season-6-poster_1280.0.0

Insomma, cosa dobbbiamo aspettarci dalla sesta stagione? Gli indizi sono pochi. Il titolo del primo episodio, “The Red Woman”, ci suggerisce che la protagonista sarà la sacerdotessa Melisandre. Il trailer rilasciato a marzo ci racconta qualche piccola cosa in più: vediamo il cadavere di Jon al Castello Nero e capiamo che nello stesso luogo si trovano anche Davos Seaworth e Melisandre. Cersei e Jaime si rincontrano e meditano vendetta contro i loro nemici. Cersei, insieme alla Montagna, fronteggia il Credo Militante, guidato da suo cugino Lancel. Bran, grande assente della quinta stagione, si ritrova faccia a faccia con il Re della Notte. Daenerys arriva a Vaes Dothrak con il khalasar che l’ha fatta prigioniera, mentre Jorah è sulle sue tracce e Tyrion si aggira nelle segrete di Meereen. Vediamo anche gli altri personaggi in brevi frammenti che svelano poco o nulla della trama. Vediamo Arya ancora cieca, Brienne che combatte contro qualcuno, Roose e Ramsay Bolton uno di fronte all’altro, l’Alto Passero e Margaery, vediamo Theon e Sansa che scappano  e le bandiere con lo stemma dei Greyjoy. Vediamo anche il bruto Tormund nel bel mezzo di una enorme battaglia in un campo innevato. Chi si starà scontrando, e chi ci sarà a capo delle fazioni? Per scoprirlo dobbiamo aspettare il 24 aprile.

1457694916_screen-shot-2016-03-08-at-3.29.58-pm

L’hype ormai è incontenibile e queste saranno due lunghissime settimane. Valar morghulis.

Beatrice Cois

Beatrice Cois

Nata a Cagliari, si trasferisce a Milano per seguire il suo amore per il cinema, la televisione e la scrittura. Qui si laurea in Comunicazione, Media e Pubblicità e si iscrive alla magistrale in Editoria, Comunicazione e Moda. In cerca della sua strada.