Netflix: un prestito per i nuovi contenuti originali

Continua la crescita mondiale di Netflix. L’azienda statunitense sembra non avere limiti, e continua a studiare nuove strategie per affermarsi. È di questi giorni la notizia che il colosso dello streaming è intenzionato a richiedere un prestito per la creazione di nuovi contenuti originali.

Netflix ha annunciato di aver informato tutti i suoi investitori dell’intenzione di richiedere, nel 2017, un nuovo prestito. L’ammontare della somma sarebbe non meno di 1 miliardo di euro.
Somma da investire per “obbiettivi generali dell’azienda”, secondo quanto dichiarato dai portavoce di Netflix. Come è facile intuire, l’intenzione è quella di spendere questo eventuale prestito per la realizzazione di nuovi contenuti.
Un modo per continuare a crescere e regalare agli utenti nuovi prodotti di sempre maggior qualità.

La volontà però è quella di sfruttare il mercato globale, per aumentare l’internazionalizzazione dell’azienda. Il prestito non verrà richiesto a operatori americani, ma bensì alla controparte europea. Così facendo, Netflix cercherà di espandere i propri interessi in Europa, dove il margine di guadagno potrebbe essere molto significativo.
L’azienda statunitense non sembra affatto preoccupata del debito. A Marzo, questo ammontava a circa 3 miliardi di dollari. Il debito è tuttavia spalmato su diversi anni, e la piattaforma ha mostrato di avere, negli scorsi anni, bilanci sempre positivi, che assicurano i fondi necessari per ricoprire il passivo.

Giorgio Di Leo

Giorgio Di Leo

Classe 1992, nato e cresciuto (ahimè!) nella provincia di Milano. Laureato in Scienze Politiche. Aspirante giornalista e amante del calcio e del basket, non posso che stravedere per Federico Buffa.