L’NBA è tornata!

La grande attesa di tutti gli appassionati di pallacanestro sta finalmente per esaurirsi. Nella notte italiana, precisamente all’1.30, verrà alzata la prima palla a due che sancirà l’inizio della stagione regolare NBA 2016/2017.
La prima partita della stagione vedrà in campo, come da consuetudine, i campioni in carica dell’anno precedente: i Cleveland Cavaliers di LeBron James e Kyrie Irving ospiteranno i New York Knicks alla Quicken Loans Arena di Cleveland.

Sempre questa notte, attorno alle 4,30 ora italiana, andrà in scena il primo vero “big match” della stagione: i San Antonio Spurs, privi dopo 19 anni del loro uomo simbolo Tim Duncan, volano in California, attesi dalla vera favorita alla conquista del titolo di quest’anno: i Golden State Warriors di Steph Curry. I Warriors hanno ingaggiato in estate Kevin Durant, uno dei migliori giocatori dell’intera lega, inserendolo in una squadra che solo lo scorso anno ha conquistato il miglior record di sempre nella storia della regular season NBA (73 vittorie a fronte di sole 9 sconfitte).

A contendere il titolo a Golden State ci sarà probabilmente, come lo scorso anno, Cleveland, ma le insidie per i favoriti possono giungere anche da San Antonio, sempre presente quando conta, senza dimenticare Boston Celtics, Los Angeles Clippers e Oklahoma City Thunder: i primi sono tornati finalmente competitivi, e proveranno da subito a giocarsi le loro chance; i Clippers invece sono probabilmente, con questo nucleo di giocatori, all’ultima occasione per provare a vincere un titolo NBA, mentre Oklahoma, che solo 6 mesi fa rischiava di approdare alle finals, sarà spinta dalla voglia di rivalsa di Westbrook dopo il “tradimento” dell’amico Durant.

b9318f962e0acba1e8745d123c65bf4c11c1252dae1a3f0e2b3e0cbaaf809360_1

Da tenere d’occhio anche la stagione dei Los Angeles Lakers, pronti all’anno 1 d. K. Ovvero, al primo anno dopo il ritiro del giocatore simbolo della franchigia in questo nuovo millennio, Kobe Bryant. Sarà dura per i tifosi gialloviola immaginare la loro squadra senza Kobe, ma questi Lakers (probabilmente non nell’immediato) potrebbero tornare a far divertire il pubblico dello Staples Center e i loro tifosi in tutto il globo.

In Italia, le partite NBA saranno trasmesse da Sky Sport, ma chi vi scrive sa benissimo che ogni vero malato di pallacanestro passerà, quando gli è possibile, le nottate al computer per seguire la propria squadra in streaming o con NBA League Pass.
Per il resto non abbiamo più nulla da dirvi, mettetevi comodi: NBA is back!

Giorgio Di Leo

Giorgio Di Leo

Classe 1992, nato e cresciuto (ahimè!) nella provincia di Milano. Laureato in Scienze Politiche. Aspirante giornalista e amante del calcio e del basket, non posso che stravedere per Federico Buffa.