La SpaceX riutilizza i razzi per abbattere i costi

Le missioni spaziali, si sa, non sono proprio economiche. E se è vero che Elon Musk non è uno con problemi di soldi, è anche vero che risparmiare, a volte, può essere utile a tutti. Ecco allora che la SpaceX ha cominciato a riutilizzare razzi già usati in missioni precedenti.

Nella notte, un razzo già usato della Space X ha messo in orbita un satellite per telecomunicazioni. Si tratta del Falcon 9. Questo razzo era già stato utilizzato in passato, per l’esattezza in una missione di undici mesi fa. Questa notte, il Falcon 9 è stato nuovamente lanciato dal Kennedy Space Center, in Florida. Si tratta quindi del suo secondo volo.

È la prima volta che per questo tipo di missione viene riutilizzato un razzo. Il primo stadio del Falcon, dopo il buon esito del lancio, era stato successivamente recuperato e rimesso in sesto, in modo da poter tornare utile. Ed è proprio quello che è accaduto. La possibilità di riciclare parti del razzo, in questo modo, dovrebbe portare ad una riduzione sensibile dei costi.

Giorgio Di Leo

Giorgio Di Leo

Classe 1992, nato e cresciuto (ahimè!) nella provincia di Milano. Laureato in Scienze Politiche. Aspirante giornalista e amante del calcio e del basket, non posso che stravedere per Federico Buffa.