La serie Watchmen non sarà una trasposizione letterale del fumetto

Pochi giorni fa è apparsa su internet la notizia: Watchmen sarà una serie tv. Il leggendario fumetto di Alan Moore e Dave Gibbons diventerà una serie televisiva prodotta da HBO. 

La serie sarà scritta dall’autore di Lost Damon Lindelof. A lui spetta il compito di portare sul piccolo schermo uno dei fumetti più amati di sempre. Nel 2009 ci aveva già provato Zack Snyder con un film. Tuttavia, nonostante la pellicola durasse più di due ore, aveva dovuto tagliare buona parte del materiale originale.

Una serie tv si presterebbe dunque più facilmente a raccontare al meglio la storia del fumetto. Tuttavia, potrebbero esserci delle aggiunte, visto che la storia potrebbe tranquillamente esaurirsi con una sola stagione.
Proprio su questa questione è intervenuto il Presidente della HBO Casey Bloys che ha dichiarato: «Non voglio entrare nei dettagli, ma Damon sta lavorando proprio su questo, cioè come prendere il materiale originale e tradurlo in una serie TV, senza che sia una trasposizione letterale».

Dunque, Watchmen che vedremo in tv non sarà una fedele trasposizione del fumetto. Ci saranno probabilmente delle aggiunte di materiale originale per allungare la storia.

Giorgio Di Leo

Giorgio Di Leo

Classe 1992, nato e cresciuto (ahimè!) nella provincia di Milano. Laureato in Scienze Politiche. Aspirante giornalista e amante del calcio e del basket, non posso che stravedere per Federico Buffa.