La Cina lancia la sua prima navicella spaziale cargo

Ora che è ampiamente riconosciuta da tutti come potenza mondiale, la Cina vuole di più. Non è un mistero, infatti, che il governo di Pechino voglia essere all’avanguardia nella conquista dello spazio. E sta facendo passi da gigante in questa direzione.

Ieri, la Cina ha lanciato la prima navicella cargo verso il suo laboratorio spaziale.
È decollata dalla stazione satellitare di Wenchang, nella provincia di Hainan nel sud della Cina, la sonda Tianzhou-1. La Nave celeste (questo il significato del nome) porterà rifornimenti alla stazione spaziale cinese.

Tianzhou-1 rappresenta il nucleo iniziale di una stazione spaziale abitata, che andrà in funzione quando la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) terminerà la sua vita operativa. Si tratta, quindi, di un ambizioso passo in avanti verso la costruzione di una stazione abitata tutta cinese, la cui messa in orbita è prevista entro il 2022.

 

Giorgio Di Leo

Giorgio Di Leo

Classe 1992, nato e cresciuto (ahimè!) nella provincia di Milano. Laureato in Scienze Politiche. Aspirante giornalista e amante del calcio e del basket, non posso che stravedere per Federico Buffa.