Verso Camogli, chi troveremo al Festival della Comunicazione 2016

 

Manca meno di una settimana all’attesissimo Festival della Comunicazione di Camogli, giunto alla sua terza edizione. Quattro giornate (8,9,10 e 11 settembre) ricche di incontri, spettacoli e mostre per grandi e piccini. Noi di The Query saremo presenti e pronti ad offrirvi in tempo reale i resoconti di alcuni degli interventi che si svolgeranno nella cittadina ligure.

Tenendo presente il macrotema, world wide web, scelto da Umberto Eco, ispiratore del Festival e fondamentale presenza delle due edizioni passate, vecchi e nuovi ospiti ci aiuteranno ad analizzare tutte le componenti sociali, culturali, politiche ed educative che la rivoluzione del web ha comportato.

Gli incontri si articoleranno in sette grandi aree tematiche. Eccovene un assaggio:

WEB E SCRITTURA: dal mondo della scrittura interverranno, tra gli altri, Paolo Giordano (sabato alle 12.30) e Claudio Magris (domenica alle 16) parlandoci rispettivamente di narrazione al tempo del web e del ruolo che può svolgere il romanzo nell’epoca dei serial tv. Ma saranno presenti anche Mario Calabresi, venerdì alle 18.45, e Aldo Cazzullo, sabato alle 18.15, ormai di casa al Festival.

WEB E SCIENZE: attesissimo come nella passata edizione è l’intervento di Piero Angela, previsto per sabato alle 18:15, in cui disquisirà della divulgazione scientifica e pseudo-scientifica nell’epoca del web. Ma dal mondo delle scienze interverranno anche il fisico del CERN Marco Delmastro (sabato mattina alle 9.15), che dopo il coinvolgente intervento della scorsa edizione sul Bosone di Higgs approfondirà il tema delle squinternate notizie pseudo-scientifiche che il web contribuisce a diffondere, e altri ancora come Alberto Diaspro (venerdì alle 9.30), direttore del Dipartimento di Nanofisica dell’Istituto Italiano di Tecnologia.

WEB, ARTE E SPETTACOLO: oltre all’architetto Massimiliano Fuksas (giovedì alle 19.00), già presente nell’edizione passata, il Festival si arricchirà della presenza di James Bradbourne (venerdì alle 12.30), dal 2015 direttore generale della Pinacoteca di Brera e della Biblioteca Braidense di Milano, che guarderà al valore della lettura e della scrittura, dei libri e delle biblioteche nell’era della riproduzione digitale.

WEB E COMUNICAZIONE: numerosi gli esponenti del giornalismo italiano, da Ferruccio Debortoli (giovedì alle 18.30) a Michele Serra (venerdì alle 22.30), da Furio Colombo (sabato alle 12.30) a Gianni Riotta (sabato alle 10.30). Di particolare interesse l’incontro tra Beppe Severgnini e Stefania Chiale di venerdì alle 16.30, che verterà sulla domanda: i social sono la palestra dell’odio?

WEB E IMPRESE: Interverranno tra gli altri l’economista Julia Cagè (sabato alle 16.00), Evelina Christillin (sabato alle 10.15), presidente della Fondazione del Museo delle Antichità Egizie di Torino e il fondatore di Eataly Oscar Farinetti (domenica alle 12.15).

WEB E CULTURA DIGITALE: impossibile mancare all’incontro con gli youtuber The Pills e Rick DuFer (venerdì alle 22.30). In particolare quest’ultimo gestisce un canale di divulgazione filosofica utilizzando rubriche come Cogito Ergo Tube e FiloSoFarSoGood e che a Camogli approfondirà il tema del fare filosofia ai tempi di youtube. Venerdì alle 18.30 invece Salvatore Aranzulla, divulgatore informatico e fondatore del sito Aranzulla.it, uno dei 30 più visitati d’Italia, parlerà delle difficoltà che si incontrano nella navigazione su internet.

WEB E DIRITTI: Sarà Gherardo Colombo, per la terza volta presente al Festival, che sabato alle 16.30 affronterà il tema della Costituzione al tempo del web. Insieme a lui anche il giurista Sabino Cassese (sabato alle 10.00), l’avvocato Vincenzo Roppo e l’ex procuratore Armando Spataro.

Per il programma completo visita il sito del Festival: http://www.festivalcomunicazione.it/ .

Giorgia Prina

Giorgia Prina

Laureanda in Lettere moderne a Milano, cerca sempre nuovi modi per viaggiare e per conoscere il mondo. Sogna un futuro con lo zaino in spalla e una penna in mano.