Disney non taglierà La Bella e la Bestia

Domani, 16 Marzo, in Italia sarà il grande giorno de La Bella e la Bestia, il nuovo e attesissimo film Dinsey. Tuttavia, in alcuni paesi del mondo, il film è già uscito. O dovrebbe essere uscito.

Già, perché ad esempio in Malesia, l’uscita del film è stata ritardata. Il motivo: censura.
Nei giorni scorsi Abdul Halim Abdul Hamid, presidente del consiglio della censura in Malesia, aveva annunciato che il nuovo film della Disney sarebbe stato distribuito nei cinema con qualche giorno di ritardo. Ma non solo.
Alla pellicola, prima di venire mostrata, sarebbe stato necessario fare dei piccoli tagli. Tagli che riguardano, ovviamente, l’ormai celebre momento omosessuale che coinvolge il personaggio di LeFou, interpretato da Josh Gad.

In Malesia, infatti, l’omosessualità è vietata per legge, e costituisce reato.

Tuttavia la Disney non sembra volerci stare. La casa di produzione statunitense ha dichiarato che non intende effettuare alcun taglio al suo film. In particolar modo, è categoricamente escluso il taglio della scena in questione. A questo punto, l’uscita stessa del film in Malesia è messa in discussione. Disney si è detta pronta infatti a far sì che la pellicola non venga proprio distribuita nei cinema del paese.

Giorgio Di Leo

Giorgio Di Leo

Classe 1992, nato e cresciuto (ahimè!) nella provincia di Milano. Laureato in Scienze Politiche. Aspirante giornalista e amante del calcio e del basket, non posso che stravedere per Federico Buffa.