Cannes 2016: i vincitori della 69a edizione

E’ giunta al termine la 69a edizione del Festival di Cannes, che quest’anno ha potuto contare su una grande qualità nelle selezione delle pellicole. Infatti ai veterani come Ken Loach (I, Daniel Blake), i fratelli Dardenne (La fille inconnue/La ragazza sconosciuta) e Pedro Almodóvar (Julieta), hanno fatto compagnia la tedesca Maren Ade (Toni Erdmann) e il brasiliano Kleber Mendonça Filho (Aquarius), che presentavano per la prima volta un film a Cannes. Peccato la totale assenza di film italiani in un contesto così ricco a livello europeo e internazionale. Senza ulteriori indugi ecco i vincitori:

Palma d’oro: I, Daniel Blake del britannico Ken Loach

Grand prix: Juste la fin du monde del canadese Xavier Dolan

Miglior regia: al romeno Cristian Mungiu per Bacalaureat e al francese Olivier Assayas per Personal shopper.

Miglior sceneggiatura: all’iraniano Asghar Farhadi per Le client

Premio della giuria: American honey della britannica Andrea Arnold

Miglior attrice: Jaclyn Jose per l’interpretazione in Ma’Rosa del filippino Brillante Mendoza

Miglior attore: Shahab Hosseini per Le client dell’iraniano Asghar Farhadi

Camera d’or: Divines della francese Houda Benyamina

Palma d’oro del cortometraggio: Timecode dello spagnolo Juanjo Giménez

 

Simone Buzzi Reschini

Simone Buzzi Reschini

Nato a Varese, si laurea in Lettere Moderne a Milano e ora vive a Bologna dove frequenta la magistrale di Cinema, Televisione e Produzione multimediale. Appassionato ad arte di cinema, navigatore incallito e divoratore di serie TV.