Calaís, al via lo sgombero della “Giungla”

È cominciato questa mattina, intorno alle ore 6, lo sgombero del centro profughi di Calaís.

I primi sessanta pullman hanno lasciato la “Giungla” carichi di migranti, e sono diretti verso centri d’accoglienza sparsi per tutta la Francia.

Il campo è stato chiamato Calaís Jungle per via delle pessime condizioni in cui sono costrette a vivere circa 7 mila persone. Persone la cui speranza era quella di raggiungere il Regno Unito, non quella di restare in Francia. Ecco perché la scorsa notte, prima dell’inizio dei preparativi dello sgombero, sono stati registrati scontri tra forze dell’ordine e i profughi del centro.

Le operazioni di sgombero e ricollocamento dei migranti dureranno circa una settimana. Al momento, secondo quanto detto dal Ministro dell’Interno francese, Bernard Cazeneuve, pare che dopo gli scontri della nottata precedente, tutta l’operazione si stia svolgendo in modo tranquillo.

Giorgio Di Leo

Giorgio Di Leo

Classe 1992, nato e cresciuto (ahimè!) nella provincia di Milano. Laureato in Scienze Politiche. Aspirante giornalista e amante del calcio e del basket, non posso che stravedere per Federico Buffa.