Referendum Brexit: vince il “Leave”

Se fino a ieri sera gli exit poll favorivano il remain, stamattina i risultati sono chiari: la Gran Bretagna ha deciso di lasciare l’Unione Europea.

 

Con il 52% a favore dell’uscita dall’UE, la Gran Bretagna dovrà capire ora come affrontare l’esito di questo referendum, che sta già causando diversi terremoti politici.

 

In Scozia ha trionfato il remain, portando di nuovo a galla l’indipendentismo dello stato delle highlands che vorrebbero quindi staccarsi dalla Gran Bretagna e rimanere in Europa; allo stesso modo l’Irlanda del Nord si è schierata a favore dell’Europa, proponendo un’Irlanda unita.

 

La sterlina è crollata, toccando dei minimi storici che non si vedevano dal 1985 (all’1,39), con i mercati che stamattina hanno aperto al meno 6%.

 

David Cameron, che sosteneva a gran voce il remain, ha annunciato le dimissioni, che si formalizzeranno ad ottobre.

 

Bisogna solo attendere per vedere cosa accadrà ora davvero alla Gran Bretagna e all’Europa.

Flavia Irene Gatti

Flavia Irene Gatti

Nata fra i laghi bergamaschi. Cresciuta a pane e Guccini, libri e film. Mi laureo in Lettere moderne e nel frattempo scopro le serie tv. Vorrei viaggiare per scrivere e scrivere per viaggiare.