9/11: Trump, marijuana e pena di morte

È ufficiale: Donald Trump è il quarantacinquesimo Presidente degli Stati uniti d’America.

Il candidato repubblicano è riuscito ad avere la meglio sulla sua avversaria democratica Hillary Clinton, la quale ha deciso che parlerà ai suoi elettori solo nel pomeriggio italiano.

«Sarò il Presidente di tutti gli Americani» ha promesso Trump durante il suo discorso di ringraziamento. «E’ arrivato il tempo dell’unione. Dobbiamo collaborare, lavorare insieme e riunire il nostro popolo ».

Ma non sono finite le novità per i cittadini statunitensi: il Massachusetts e la California hanno dato il via libera alla legalizzazione della marijuana per uso creativo, mentre in Nebraska si è votato per ripristinare la pena capitale.

Deborah Gianinetti

Deborah Gianinetti

Nata e cresciuta in un paesino sul lago d’Orta.
Laureata in lettere moderne a Milano, si trasferisce a Verona, dove studia giornalismo e editoria.
Appassionata di letteratura, serie tv, sport e politica. Amante dei posti freddi, ha però lasciato un pezzo di cuore in Brasile.
Sogna di viaggiare per scrivere.