4 app per non stare soli a San Valentino

È arrivato il giorno di San Valentino. Molti festeggiano in dolce compagnia, sommersi da teneri peluche e da una valanga di rose e cioccolatini.

Ma se stai leggendo questo articolo, tu non sei tra quelli.

Tu sei single, e lo sei a San Valentino.

Ma non temere! Là fuori ci sono migliaia di cuori solitari proprio come te, che non hanno voglia di passare la giornata più romantica dell’anno sul divano, bevendo vino (direttamente dalla bottiglia) e mangiando cibo spazzatura in compagnia del proprio gatto. Qualcuno ha detto “Bridget Jones”?

foto cop

Visto che al giorno d’oggi con lo smartphone si può fare tutto, è anche possibile cercare compagnia per la sera dell’odiato Santo amante. Che tu sia uomo o donna non importa: pochi “tap tap” sul tuo schermo ed eccoti servito l’appuntamento ideale (forse).

Vediamo allora le 4 migliori Cupido – app per la serata di San Valentino!

 

foto2

Tinder

Nel resto d’Europa è stata ampiamente sdoganata, in Italia invece si è ancora un po’ reticenti ad ammetterne l’uso. Il motivo potrebbe essere perché è principalmente usata per incontri veloci e più passionali che romantici: la fatidica “botta e via”. A sinistra per il no, a destra per il sì: insomma sappiamo tutti come funziona. Qualcuno, a volte, trova anche l’amore. Beati loro. Indicata per chi il 15 febbraio se ne tornerà volentieri in solitaria sul divano insieme al gatto.

 

 

foto3

Meetic

 Forse un po’ più seria di Tinder, in questo caso ci sono buone probabilità che la persona con cui stai chattando sia veramente alla ricerca di una storia seria. È anche l’unica che organizza serate live nei locali di diverse città, con buffet e aperitivo, dando la possibilità di incontrare dal vivo gli utenti dell’app. Anche se la maggior parte sono lì per il cocktail gratis. Per chi ha ancora qualche speranza, ma non lo dà troppo a vedere.

 

 

foto4

Happn

 Oooh, questa sembra carina, per tutti gli amanti del colpo di fulmine! La logica è quella del “ho incrociato il tuo sguardo in metropolitana, ma sei sceso alla prima fermata, ti ribecco sull’app”. In realtà funziona quasi come Tinder, ma con tutti gli utenti in bella vista. Nessuna speranza di ritrovare l’amore della vita perso a causa della coincidenza del treno, a meno che non abbia già scaricato l’applicazione.

 

 

foto5

Badoo

 Per i nostalgici, per chi la usava dal pc nel buio della sua cameretta, chattando come un disperato. Leggende dicono che si possa incontrare qualcuno di interessante, ma l’app al momento è un tripudio di profili fake, pubblicità e azioni a pagamento. Ricordatela com’era..

 

Se le app d’incontro non fanno per voi, non disperate: uscite a divertirvi, o rimanete in casa sul divano col gatto. Ma senza drammi.

E, soprattutto, pensate che il 15 febbraio i cioccolatini al supermercato saranno in offerta.

 

Flavia Irene Gatti

Flavia Irene Gatti

Nata fra i laghi bergamaschi. Cresciuta a pane e Guccini, libri e film. Mi laureo in Lettere moderne e nel frattempo scopro le serie tv. Vorrei viaggiare per scrivere e scrivere per viaggiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *