30 Novembre, giorno magico per la musica

La storia della musica è fatta di tantissime date degne di essere ricordate, perfino troppe. E il 30 Novembre è senza ombra di dubbio una di queste.

Proprio in questo giorno infatti, hanno visto la luce due degli album più apprezzati, amati e venduti della storia della musica. Dischi che hanno segnato la storia della musica. Merito anche di artisti ( rispettivamente, un gruppo e un solista) che sono vere e proprie leggende.

Il primo dei due album in questione è The Wall, pubblicato il 30 Novembre del 1979 dai Pink Floyd.

gwaxrwc

The Wall è l’undicesimo album registrato in studio dal gruppo britannico. Si tratta di una vera e propria opera rock, che racconta la storia di un personaggio fittizio. Pink è infatti una rockstar immaginaria che, a causa di una serie di traumi psicologici, arriva a costruirsi un “muro” mentale attorno ai propri sentimenti dietro al quale si isola.
Anticipato di circa una settimana dal singolo Another Brick in The Wall (part.2)The Wall è uno dei dischi più influenti della storia del rock, oltre che uno dei più venduti. A testimoniarlo ci sono le oltre 30 milioni di copie vendute e l’87° posto nella classifica di Rolling Stones nella lista dei 500 migliori album di sempre.

 

Il secondo album in questione è Thriller, il sesto album della carriera di Michael Jackson, pubblicato il 30 Novembre del 1982.

image

Thriller è stato prodotto dalla Epic Records negli Usa e nel Regno Unito, e distribuito nel resto del mondo dalla Columbia Records. Quando parliamo di Thriller parliamo, oltre che del disco che ha rivoluzionato definitivamente la musica Pop, anche del disco più venduto di tutti i tempi. Con un numero di vendite di oltre 65 milioni di copie, Michael Jackson detiene per distacco questo record. Inoltre, la serie di premi conquistati da Thriller è davvero spaventosa: 3 volte disco d’oro, 25 disco di platino e 7 volte disco di diamante.
Ed è facile intuire il perché di questi numeri: pezzi come Beat ItBillie JeanPYTHuman NatureThe Girl Is Mine e Wanna be Startin’ Somethin’ lo rendono anche l’album con più singoli entrati nella top 10, 20° tra i 500 migliori di sempre per Rolling Stones.

E infine, non possiamo non citare l’omonimo singolo Thriller, ricordato per il suo video. Il primo vero cortometraggio della storia dei video musicali, che ha segnato la storia anche in fatto di costumi, trucchi ed effetti speciali.

Giorgio Di Leo

Giorgio Di Leo

Classe 1992, nato e cresciuto (ahimè!) nella provincia di Milano. Laureato in Scienze Politiche. Aspirante giornalista e amante del calcio e del basket, non posso che stravedere per Federico Buffa.